Intervista a Claudio Risi (Regista)

Claudio Risi e Vanzina

Ci troviamo con Claudio Risi ovvero il regista mitico della nostra amata 3° C. Ti ringraziamo di avere accettato questa intervista e ti portiamo i saluti di tanti fan. Che effetto ti fa rivedere la terza c in tv dopo tutti questi anni?

Mi diverte sempre rivedere la serie

Come ricordi gli anni 80 e il periodo in cui girasti la serie?

Erano anni diversi, credo molto più spensierati rispetto ad oggi.

Sappiamo che la  puntata pilota fu girata da Neri Parenti. In che modo la
regia fu poi affidata a te?

E' vero: la serie doveva farla Neri ma poi credo fosse occupato per un film...mi pare con Villaggio ed io avevo appena finito di montare Yesterday...ero quindi libero...

Ci raccontano anche che il progetto 3° C inizialmente prevedeva il cambio di regista per ogni nuova puntata? E' vero?

Che io sappia no.

Tra l'altro sappiamo che parti della puntata 0 furono incluse nella prima puntata. Ti ricordi quali?

Dovrei rivederla ma aspetto che mi arrivi in dvd per essere più preciso. In tutti i casi la puntata era corta e quindi abbiamo aggiunto pezzi del promo.

C'è la possibilità di poter mettere le mani su questa puntata parzialmente inedita e magari sui ciak sbagliati per renderli disponibili per tutti i nostri fans? Da quel che sappiamo ci sono stati dei ciak sbagliati memorabili...la
maggioranza di errori erano fatti dalla Papetti e da Guido Nicheli vero?

Per la puntata zero forse bisognerebbe chiedere alla Video80 ma non so se l'abbiano conservata e tantomeno i ciak sbagliati. La Papetti era mitica come Nicheli!

Ci racconti qualche episodio comico e memorabile dei ciak? Fabio Ferrari ci aveva accennato un paio di cosette...come ad esempio che la mamma di Bruno aveva sfondato il tetto dell'auto che il Signor Spartaco voleva acquistare nella puntata "Buon Natale" con le conseguenti arrabbiature del concessionario o l'aneddoto dei famosi "fijoletti/cuginetti" di grasso. (date un'occhiata
all'intervista fatta a Fabio Ferrari per saperne di più! ndr)

Fabio su questo è fantastico ricorda cose incredibili. Certi giorni la Papetti ci faceva impazzire ma nello stesso tempo ci faceva ridere a crepapelle!

Il regista Claudio Risi

Quanto durarono le riprese delle tre serie?

Ogni serie è durata se non ricordo male circa 21 settimane di riprese.

Quale tra gli attori della serie è stato il più bravo a tuo giudizio?

Ognuno era bravo nel suo contesto e poi non è bello darei dei voti!

Nella puntata "Alla Ricerca del Bronzino Perduto" compari anche tu in qualità di regista del film che i ragazzi si divertono a girare. Ti divertisti nell'interpretare questo ruolo?

Mi sono divertito certamente ma appaio anche nella prima serie allo zoo. Cerca di capire dove sono! (nella gabbia dell'Omo Sapiens Sapiens, impegnato a battere a macchina! ndr)

Il merito che ogni attore intervistato ti ha dato è il fatto di saper prendere la genuinità di una persona e riportarla sullo schermo come se fosse un personaggio. Tutto ciò l'hai ottenuto al prezzo di quali difficoltà?

Vedi quando hai un gruppo per un film di undici episodi l'importante è lasciare gli attori liberi di essere se stessi e ogni tanto controllarli, magari accentuando qualche loro difetto per far ridere o sorridere...
Sharon ad esempio era incredibile: una persona piacevolissima ma non le importava nulla di quello che
faceva davanti alla telecamera! Con naturalezza aveva le battute scritte sul palmo delle mani...non aveva letto mai nessun copione, non sapeva la storia...

Il primo giorno che lavorò con me era ne "La Sfida" e appariva nella palestra del ring con la cassetta dei gelati.
La sua recitazione era talmente fuori tono che invece
di correggerla le ho detto di accentuare la sua pessima recitazione...e così è nata la stupenda Sharon Zampetti.

Cosa portò ad abbandonare la produzione di una serie di tale successo? Fondi
insufficienti, litigi o cos'altro?

Litigi assolutamente no , probabilmente i fondi ma anche il fatto che i ragazzi erano cresciuti e usciti dal Liceo.

Ti piaceva e ti divertiva girare la serie?

E' stato faticosissimo ma mi sono divertito molto...una esperienza indimenticabile!

Raccontaci un episodio in cui ti hanno fatto davvero arrabbiare sul set.

Dovresti chiedere a Fabio...al momento non mi ricordo.

Ti occupasti tu del casting per gli attori e di dar loro le rispettive parti?

No il cast era in piedi dalla puntata zero. Avrei potuto cambiare qualcuno ma non mi sarebbe sembrato giusto.

Ora ce lo puoi dire: quali parti avresti cambiato?

Ora come ora non avrei cambiato nessuno e sono contento di aver mantenuto il cast originale.

Ci potresti illustrare come veniva sceneggiata una puntata e in che modo poi veniva girata?

Enrico Vanzina diede l'incarico a vari giovani sceneggiatori di scrivere le sceneggiature delle prime 11 puntate. Tra loro c'era Marco Cavaliere, forse il
migliore, che seguì anche le altre 2 serie.

Io come regista portai molte correzioni al dialogo durante le riprese, spurgando i copioni da molte parolacce che non erano necessarie.

Gli sceneggiatori da chi furono scelti? Che tu sappia è possibile reperirli e intervistarli? Voci ci dicono che Marco Cavaliere sia morto...

Non è morto.

Nella terza serie ci sono molti cambiamenti: Fassari è rimpiazzato da Di Francesco, la Elmi sparisce dalle scene...cosa successe in quel periodo esattamente?

Il cambiamento più grosso fu dovuto alla ricerca di una nuova produzione per montare il progetto. Giulio Levi, socio della Video80, morì in un incidente automobilistico in Spagna. Fu un duro colpo per tutti. Era un ragazzo delizioso e quindi i Vanzina decisero di ritirarsi.
Con la nuova produzione presi Di Francesco che aveva un contratto con loro (Claudio Bonivento, ndr) e purtroppo dovetti sacrificare Antonello con mio gran dispiacere. Nicoletta invece era stanca del personaggio e voleva provarsi in teatro.

Prima della messa in onda avresti scommesso sul successo della serie?

Durante le riprese già ci si divertiva molto...all'interno dello stabilimento nel quale avveniva il montaggio gli episodi giravano...ed era facile risentire le battute della serie in bocca a coloro che vedevano le puntate.

Un segnale che piaceva? Pensa che se avessimo fatto il
2 e mezzo di share saremmo stati riconfermati per la seconda serie... facemmo il 6% su Italia1!! Un successone!!!

Veniamo al nostro fan club: ti stupisce che a distanza di tutti questi anni ci sia un luogo su Internet al cui ordine del giorno ci sia una tua opera?

Mi fa molto piacere che una mia regia abbia allietato e fatto divertire tanti giovani. Sì, sono felicissimo!

Sei rimasto in contatto con i ragazzi e con coloro che hanno lavorato alle serie?

Ogni tanto mi sento con Fabio e con i fratelli Vanzina. Gli altri li ho persi ma mi fa piacere avere loro notizie. Se li senti abbracciali da parte mia!

Sarà fatto! Parlando di Internet: ti piace navigare??

Si e no dipende dai giorni.

Come ti rapporti con la tecnologia?

Mi affascina.

Enio Drovandi ci ha parlato inoltre di un possibile seguito della Terza C intitolato Terza C Disco Club...tu fosti presente al raduno da lui organizzato?

Non ne so nulla.

Non hai mai pensato di girare una quarta serie?...Chessò?? I Ragazzi della III C - 10 anni dopo? (Ultima puntata a parte).

L'avevo progettata ma poi non se ne fece nulla...

Hai pensato di riproporre il progetto oggi? Magari con
il sostegno di tanti fans Mediatrade potrebbe prenderla in considerazione....Dopo la reunion dei Duran Duran ecco a voi la reunion della 3a C!...che dici?

Si perchè no! Ma vedi i ragazzi sono cresciuti e farli tornare sui banchi di scuola mi sembra azzardato... reggerebbe una serie su dei genitori?

Se permetti una domanda te la faccio io ora: ma come vorreste la nuova serie?

Che domanda...Ragazzi non è solo rivolta a me...e sarà argomento di discussione nel nostro club...appena avremo una risposta pronta te la forniremo Claudio!! Torniamo a noi...Ci furono amori e simpatie sul set??

Si

Lapidale...chi ne fu protagonista??

Non sono un giornale scandalistico..... ma indagate indagate.....

I Ragazzi della 3 C non sono stati tutto nella tua carriera: già nel 1974 ti troviamo in qualità di assistente alla regia in un grande film: "Profumo di Donna". Fino al 1982 hai girato una serie di film indimenticabili per il cinema italiano al fianco di tuo padre Dino. Cito solo alcuni titoli: "Telefoni Bianchi", "La Stanza del Vescovo", "I Nuovi Mostri", "Primo Amore", "Caro Papà", "Sono Fotogenico", "Fantasma D'Amore", "Sesso E Volentieri"...tutti con attori del calibro di Vittorio Gasman, Marcello Mastroianni e Ugo Toganazzi. Ci racconti un po' quei tempi, quanto hanno contribuito a formare la persona che sei ora?

Erano tempi incredibili con dei personaggi indimenticabili del nostro cinema. Si cominciava però a sentire che qualcosa stava cambiando...era affascinante vederli lavorare creare inventare sul set!

E' stato difficile per  te e tuo fratello emergere con un papà come Dino Risi?

Direi di si anche se posso dire che la nostra era una bottega dove si parlava del nostro mestiere.

Quanto è importante nella tua vita il lavoro?

Molto.

E' necessario divertirsi quando si lavora??

Per me si.

Cosa ami fare nel tempo libero (se ne hai ovviamente)?

Osservare la gente, leggere, cucinare.

Il tuo film preferito qual è?

Ce ne sono tanti.

Ora dimmi un aggettivo per ognuno degli attori della III C:

Vediamo:

Fabio:

Lazzaretti!!!!!

Fabrizio:

Broncio

Nicoletta:

Gomito

Sharon:

Impreparata


Massimo:

Irresistibile

Giacomo:

Cucciolo

Claudia:

Solare

Francesca:

E

Stefania:

T

Renato:

Atletico


Enio:

Logorroico

Ennio:

Delizioso


Antonio:

Ironico


Antonello:

Pittoresco

Nicolina:

Imprevedibile

Guido:

Milanese

Annabella:

Napoletana

Isaac:

Amichevole

Riccardo:

Sa tutto di cinema 

Fabio Camilli:

Piacevole

A cosa stai lavorando al momento?

Sto scrivendo due storie per il cinema. Una seria e l'altra allegra.

Progetti per il futuro?

Ne ho ma è il futuro che non ne ha per me!

Se organizzassimo una cena con tutto il cast saresti disposto a venire anche tu?

Certamente

Ormai è tempo che chiudiamo le nostre interviste rifacendoci a Marzullo:
"Si faccia una domanda e si dia una risposta"?

Dica: Grazie.

Ti ringraziamo per averci concesso questa intervista e ti aspettiamo a braccia aperte nel nostro fan club quando verrai a farci visita. Inoltre ti auguriamo di continuare ad avere successo: Noi continueremo a seguirti da vicino!

                         GRAZIE A VOI E A PRESTO !...Claudio!

Video
Galleria
Interviste
Contribute!
Books!
Shop!